Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Informazioni Generali

INFORMAZIONI GENERALI

Le norme sul rilascio del passaporto sono fissate dalla Legge 21 novembre 1967, n. 1185, e dalle successive leggi e circolari ministeriali attinenti alle nuove discipline sul diritto di famiglia e sulla semplificazione della documentazione amministrativa.

Ogni cittadino e’ libero, salvo gli obblighi di legge, di uscire dal territorio italiano e di rientrarvi munendosi di passaporto o di documento equipollente riconosciuto dai paesi dove intende recarsi.

Si ricorda che l’articolo 24 della legge impone al cittadino che esce dal territorio italiano di essere sempre munito di passaporto valido ( o di altro documento ammesso all’espatrio), pena sanzioni pecuniarie o penali nei casi di reato grave. Sotto questo profilo, il cittadino italiano che risiede all’estero e’ uscito dal territorio italiano e pertanto deve avere il passaporto sempre valido ed in regola col pagamento della relativa tassa. Questa norma vale anche per i cittadini italiani possessori di altra cittadinanza.

Si ricorda inoltre che l’articolo 16 della legge sui passaporti indica che all’atto della presentazione della domanda di passaporto l’interessato deve comprovare la sua identita’ il possesso della cittadinanza italiana e saranno verificati la residenza e lo stato di famiglia.

Il passaporto è un documento di viaggio e riconoscimento. Il suo rilascio all’estero è di competenza dell’Ufficio Passaporti della Circoscrizione Consolare in cui il cittadino italiano è residente.

 

Prenotazione degli appuntamenti per la presentazone delle domande di rilascio di passaporto

A partire dal 22 febbraio 2010, con l’entrata in circolazione dei nuovi passaporti con le impronte digitali, i richiedenti devono apporre le proprie impronte digitali al momento della presentazione della domanda di rilascio del passaporto presso il Consolato Generale. Per questo motivo non possono piu’ essere accettate richieste inviate via posta o tramite gli Uffici Consolari Onorari. I minori di 12 anni, per i quali e’ obbligatorio dal 25 novembre 2009 il possesso di un passaporto individuale, sono esentati dalla rilevazione delle impronte.

Pertanto, tutti coloro che intendano presentare domanda per il rilascio del passaporto dovranno recarsi personalmente presso il Consolato Generale d’Italia in Chicago, esclusivamente su appuntamento, per la rilevazione delle impronte.

 

SI RACCOMANDA DI PRENOTARE L’APPUNTAMENTO CON CONGRUO ANTICIPO RISPETTO ALLA DATA DI SCADENZA DEL LIBRETTO: IN ALCUNI PERIODI DELL’ANNO LE NUMEROSE RICHIESTE DI APPUNTAMENTO DA PARTE DELL’UTENZA POTREBBERO ALLUNGARE IL TEMPO DI ATTESA PER IL PRIMO APPUNTAMENTO DISPONIBILE.

 

Regole per il rilascio di passaporto ai minori di 18 anni

Dal 26 giugno 2012 tutti i minorenni che viaggiano devono obbligatoriamente essere muniti del proprio passaporto.

Le nuove norme europee garantiscono una maggiore individuabilita’ e sicurezza ai minori e prevedono che:

  • tutti i minori devono essere muniti di un passaporto individuale;
  • la validita’ del passaporto per i minori e’ differente a seconda all’eta’, tre anni per i minori da zero a tre anni, cinque anni per i minori tra tre e diciotto anni.

N:B I minori fino a 12 anni sono esentari dal presentarsi in Consolato in quanto non e’ prevista l’acquisizione delle impronte digitali.